Ouvriers

Rivoluzione o Guerra

<p>Rivista del Gruppo Internazionale de la Sinistra Comunista</p>


[PER QUALSIASI CONTATTO, SCRIVERE SOLO A QUESTA E-MAIL: INTLEFTCOM@GMAIL.COM]

AVISSO: LE TRADUZIONI IN ITALIANO SONO EFFETTUATE DA UN COMPAGNO "NON ITALIANO". PER QUALSIASI CONFUSIONE O ERRORE, SI PREGA DI FARE RIFERIMENTO ALLE PAGINE INGLESE E FRANCESE.

Rivoluzione o Guerra n°27

(Maggio 2024)


  • L’attuale corso storico e il pericolo del pacifismo

    Convincere della crisi del capitalismo e della minaccia di una guerra imperialista generalizzata non sono più vere priorità per i rivoluzionari coerenti della Sinistra Comunista Internazionale. La stessa borghesia non sostiene più che la prosperità per tutti sia dietro l’angolo. Né nasconde la necessità di prepararsi alla guerra. Non c’è dubbio che (...)


  • Situazione internazionale

    Uno sguardo al sabotaggio da parte dei sindacati della lotta nel settore pubblico (Québec)

    I 550 000 lavoratori del settore pubblico della provincia del Quebec hanno votato al 95% a favore di uno sciopero generale illimitato (SGI) da indire in ottobre. Il 23 settembre, più di 100.000 lavoratori hanno manifestato per dimostrare la loro determinazione. In un volantino del comitato NWBCW-Montreal (No alla guerra, per la guerra di (...)


  • Per marciare verso la guerra generalizzata, la borghesia europea si sta preparando ad attaccare il proletariato ancora di più

    Nel numero precedente abbiamo cercato di mostrare come le politiche economiche perseguite dal governo Biden, la "Bidenomics", rappresentino sia i primi passi dell’adattamento dell’apparato produttivo americano alla spinta verso la guerra imperialista generalizzata, che un attacco economico, politico e ideologico al proletariato. [5] Il seguente (...)


  • Dibattito all’interno del campo proletario

    Il “Congresso contro la guerra” di Praga: Influenza e pericolo del cosiddetto anarchismo “internazionalista

    Riportiamo qui l’appello per un “congresso contro la guerra” lanciato da vari gruppi, per lo più anarchici, ma la cui forza trainante sembra essere il gruppo rivoluzionario Guerre de classe - conosciuto anche con il nome ceco Tridni Valka [15] – più o meno discendente o influenzato dal Gruppo Comunista Internazionalista (GCI). Facciamo seguito (...)


  • Contro l’individualismo e il spirito di circolo “2.0” degli anni 2020

    Negli ultimi anni sta emergendo una nuova generazione di militanti comunisti. Questo fenomeno è stato accelerato dall’angoscia e dalla consapevolezza che il capitalismo non solo non riesce a risolvere le sue contraddizioni economiche, ma soprattutto che sta trascinando l’umanità nel abisso della guerra imperialista generalizzata. Come possono gli (...)