Ouvriers

Rivoluzione o Guerra


Presa de posizione - Comunicato

I seguenti testi sono tradotti in italiano da un compagno simpatizzante che non è membro dal GISC. Confidiamo nella sua capacità politica di comprendere e tradurre le nostre posizioni. Tuttavia, se un lettore ha dubbi sul contenuto politico di questi testi, gli chiediamo di fare riferimento alle versioni inglese e francese.
Il Gruppo Internazionale della Sinistra Comunista


  • Contro il genocidio imperialista in terra di Palestina ! Contro il capitalisme che lo alimenta.

    (Battaglia Comunista - Tendenza Comunista Internazionalista)

    Riproduciamo e facciamo nostra la posizione internazionalista che i compagni della Tendenza Comunista Internazionalista in Italia hanno appena pubblicato di fronte alla guerra e ai massacri di proletari, in particolare a Gaza ma anche in Israele. Di fronte alla guerra imperialista, ci sembra della massima importanza che i gruppi della Sinistra (...)


  • Corso storico e responsabilità comuniste

    (4 maggio 2021)

    "Di cosa si tratta più precisamente? Chiarire l’opposizione tra guerra e rivoluzione, borghesia e proletariato; ma chiarirla non astrattamente, con una formula passe-partout, ma a partire da un nuovo corso di situazioni, proprie della fase estrema della decadenza capitalista, dove il clima storico rimane permanentemente carico di elettricità e (...)


  • Primo Maggio 2020 - Contro il virus del capitale (Tendenza Comunista Internazionalista)

    Riproduciamo qui di seguito la presa di posizione della TCI sulla situazione attuale in occasione del 1° maggio. Siamo fortemente d’accordo con questo documento nella misura in cui lo facciamo nostro. Se potessimo, cioè se non ci fosse un confinamento, diffonderemmo questa posizione il più ampiamente possibile. Il GISC. Altre volte, il (...)


  • Coronarivus e crisi catastrofica: la tragica responsabilità dei comunisti (19 marzo 2020)

    "Il Coronavirus chiede un pensiero economico in tempo di guerra" ( The New Yorker , 16 marzo 2020 [ 1 ] ). "Siamo in guerra" (Presidente francese Macron, 16 marzo). "Lo guardo. Lo vedo come, in un certo senso, un presidente di guerra. Voglio dire, è quello che stiamo combattendo. È una situazione molto difficile" (Trump, 18 marzo). La rottura è (...)